A chi sono d’aiuto

Il mio intervento si rivolge a chi (persona, coppia, gruppo) attraversa una o più delle seguenti situazioni:

  • tristezza, malinconia, depressione;
  • ansia;
  • difficoltà nella gestione dei rapporti con gli altri o con il proprio partner;
  • momenti in cui ci si sente intrappolati nei propri pensieri e nelle proprie emozioni;
  • momenti di transizione, in cui si devono affrontare delle scelte difficili nello studio, nel lavoro o in relazione ad una particolare fase del ciclo di vita;
  • a seguito di eventi critici (separazioni, lutti, l’insorgenza di una patologia cronica, grandi cambiamenti);
  • momenti di forte stress esistenziale o lavorativo, di “esaurimento”;
  • vissuti di malessere legati a diagnosi psichiatriche o a problemi specifici (per es. disturbi umore, alimentari, dipendenza affettiva/da sostanze/gioco, ecc.)
  • rapporto disfunzionale col proprio corpo e/o con l’alimentazione.

Il sostegno non è rivolto solo a chi vive in prima persona le situazioni sopra elencate ma anche a persone coinvolte in tali situazioni a vario titolo (familiari, partner e amici).

Per costruire le migliori condizioni per risolvere efficacemente il problema e raggiungere gli obiettivi che le persone si propongono, collaboro con specialisti ed esperti di altri settori (medici, nutrizionisti, assistenti sociali, ingegneri, ecc.).